Tag

, ,

Ultimi giorni di febbraio 1972, ascoltavo alla radio il nuovo LP di Neil Young dal titolo Harvest.

Una moltitudine di sonorità, ballate country rock compongono uno degli album che sarà tra i più appprezzati e venduti di sempre.

Mi innamorai immediatamente dell’atmosfera:

– Questo sarà il mio terzo 33′-.

Non si trovava in Italia sul momento ma Nicola il mio compagno di classe della quarta Itis mi assicurò che a Brescia c’era un negozio in cui erano reperibili dischi di importazione.

3.000 lire, il giorno dopo il disco era in mio possesso, la strada che mi conduceva a casa sembrava lunghissima ma quando lo posai sul piatto girò per ore e ore.

Old man la canzone che apre la facciata B è un brano memorabile, il mio preferito, una ballata acustica che coinvolge anche per il suono del banjo accordato come una chitarra e suonato dal grande James Taylor che con Linda Ronstadt contribuisce al coro.

Il testo evidenzia con grande umanità tratti di vita quotidiana.

La canzone è stata scritta per il custode del Ranch Broken Arrow nella california del Nord che Young aveva acquistato nel ’70 per 350.000 dollari.

Durante una passeggiata il vecchio di nome Louis che vive in quel luogo con la moglie Clara accompagna Neil con la propria jeep blu su un’ altura dove un lago alimenta i pascoli del circondario e chiede al cantautore come ha fatto un giovane uomo ad avere abbastanza soldi per acquistare un posto simile.

Neil risponde di essere stato fortunato, molto fortunato. Di rimando il vecchio risponde che quella è la storia più incredibile che abbia mai sentito.

E il giovane Young scrive per lui questa canzone.

*vecchio uomo guarda la mia vita

sono simile a come eri tu un tempo

vecchio uomo guarda la mia vita

ho ventiquattro anni

e ne ho ancora tanti davanti

vivo solo in un paradiso

e questo mi preoccupa

l’amore perso a caro prezzo

mi ha dato cose che non vanno perdute

come una monetina che non può essere gettata

e rotola a casa da te

ho bisogno di qualcuno

che mi ami tutto il giorno

se guardi nei miei occhi

puoi renderti conto che dico la verità

* questa è la mia traduzione ma non giuro siano la stesse cose che intendesse dire il giovane canadese di allora.

Annunci