La gabbia si apre davanti all’uomo dalle gambe incrociate sulla sabbia..

Il riflesso della luce del primo sole scandisce il tempo sulle onde.

Mondi nascosti in pagine vuote.

The falconer”.

Una voce possente emerge dall’oscurità per accusare e perdonare tra sciabolate orientaleggianti dell’ harmonium e arpeggi martellanti del pianoforte.

Il falconiere siede sulle sabbie del suo deserto all’alba

aprendo gabbie d’argento sommerse

con una rivelazione argentata…

tutti gli amabili volti

tutte le amabili tracce d’argento cancellate

Le mie pagine vuote…

Il faconiere siede sulle sabbie del suo deserto all’alba

sotto le sue brillanti onde argentate

e la sua danzante corsa ribelle

composta prima del tempo eterno

un suono nella mia notte illuminata da candela.

Tra i minacciosi rimbombi di organo e contrappunti dissonanti di piano, un attimo prima che Nico riprenda la sua visione essenziale della voce c’è lo spazio per un attimo di luce.

Padre e figlio

angeli nella notte

una cornice d’argento alla mia notte di candela

Nico, al secolo Christa Paffgen, una donna dalla bellezza glaciale scelta da Andy Wahol come musa ispiratrice per i Velvet Underground di Lou Reed e John Cale.

Annunci