Blog foto: images

      Cosa resterà
      di quest’acqua che scorre tra le mie dita

dell’incontro  nel bosco con  penna bianca, 

degli amici della squadra telefonisti
del grido d’aquila che ha spaccato il silenzio
Cosa resterà
nella memoria di quel 28 maggio ‘74

del sangue dei  corpi straziati sulle pietre 

delle urla dei presenti

del volo dei piccioni spaventati 

Cosa resterà
del bicchiere dei pennelli infilati 

del rosso magenta,
del giallo cromo, del blu cobalto

degli schizzi  tracciati sui fogli accatastati

delle matite  sparse sul tavolo

Cosa resterà
nella memoria dei seicentomila in corteo

delle bandiere rosse  sulla piazza  

dei fiumi  di parole  in tribunale sprecate

delle lacrime versate

Cosa resterà
della finestra che guarda sui tetti di Brescia

della stufa  in terracotta 

della tela sul cavalletto 

cosa resterà di Renata.

Annunci